gototopgototop

Salvatore Abbruscato

Sito ufficiale del docente in pensione Dott. Salvatore Abbruscato

recito_rid_cornice

Il teatro secondo Goethe

img_1264708538172_1431img_1264708538172_1431

Vorrei che il palcoscenico fosse sottile

come la corda di un funambolo

affinché nessun inetto

vi ci si arrischiasse sopra...



Nel cortile, poesia PDF Stampa E-mail
Scritto da ignoto   
Mercoledì 14 Ottobre 2015 22:20

NEL CORTILE

I cortili,

a pensarci,

in quel tempo,

eran piccoli

quadri d'autore.

Pomodori

rossi spaccati

a metà

distesi fuori

per terra

ad essiccare,

spicchi di mandorle

appena sgusciati

che raccoglievamo

da terra,

monelli ,tra le grida

delle donne

correndo e per gioco,

non per malizia.

Sul muro

di gesso screpolato,

quasi vele al vento,

bianche lenzuola

appena lavate a mano

che profumavano

di pulito.

E noi lì

a giocare ,strillando,

al pallone,

incuranti del danno

che potevamo arrecare.

Ma era il nostro

cortile,

non sapevamo

dove andare.

Ultimo aggiornamento Domenica 14 Febbraio 2016 20:18
 
Indietro

Sei qui: Letteratura Nel cortile, poesia