gototopgototop

Salvatore Abbruscato

Sito ufficiale del docente in pensione Dott. Salvatore Abbruscato

recito_rid_cornice

Il teatro secondo Goethe

img_1264708538172_1431img_1264708538172_1431

Vorrei che il palcoscenico fosse sottile

come la corda di un funambolo

affinché nessun inetto

vi ci si arrischiasse sopra...



Poesia, A te donna PDF Stampa E-mail
Scritto da Dottor Luigi D'Antona ,ex direttore generale delle Poste   
Martedì 09 Febbraio 2016 06:50

  A te
                  donna
           chiunque tu sia

Fra le tue braccia protettive/
si sciolgono i miei silenzi,/
sulle onde dolci del tuo seno/
navigano, tenere, le mie emozioni./

Sono i tuoi occhi angeli di luce/
ch'offrono al mio cuore sogni e rimpianti,/
alla mia anima intensi desideri di cieli/
ove l'esistenza trovi le sue radici divine./

So la mia vita e il mio destino/
per sempre nelle tue mani./

Ti sfoglio ogni giorno con dita delicate,/
come si sfogliano i petali d'un fiore,/
sperando, tremulo, che l'ultimo sia/
quello dell'amore./

                                   Luigi D'Antona

 
Indietro

Sei qui: Letteratura Poesia, A te donna