gototopgototop

Salvatore Abbruscato

Sito ufficiale del docente in pensione Dott. Salvatore Abbruscato

recito_rid_cornice

Il teatro secondo Goethe

img_1264708538172_1431img_1264708538172_1431

Vorrei che il palcoscenico fosse sottile

come la corda di un funambolo

affinché nessun inetto

vi ci si arrischiasse sopra...



A Renzo e Rita PDF Stampa E-mail
Scritto da SALVATORE ABBRUSCATO   
Venerdì 15 Novembre 2019 22:53

A RENZO E RITA PER IL LORO CINQUANTESIMO

ANNIVERSARIO DEL MATRIMONIO

Con grande affetto voglio pronunciare
il mio augurio a questi cari amici
Rita e Lorenzo pronti a festeggiare
con grande commozione ma felici

quel sacro giorno in cui fu celebrata
la loro unione matrimoniale
ed è subitamente iniziata
la loro bella vita coniugale,

allietata dall’arrivo dei figli
allevati con gioia e con amore
con cura, e prudenza e buoni consigli,
qual dono dato lor dal creatore.

Sono vissuti sempre in armonia,
e hanno condiviso ogni progetto,
nella salute e nella malattia,
restando sempre uniti e pien d’ affetto.

Sono passati ormai cinquant’anni,
lungo cammino della loro vita,
trascorsa tra le gioie e gli affanni,
mai la saggezza fu da lor smarrita.

Miei cari sposi eccomi qua presente,
soltanto con queste mie parole
che vengono dal cuore e dalla mente
verso di voi come raggi di sole.

La vostra amicizia e cordialità,
il vostro modo di comunicare,
cortese e pieno di sincerità,
la gentilezza nel vostro parlare,

la vostra intelligenza e la cultura,
hanno in me sempre più consolidato
esservi amico vero, avendo cura
di mantenere quanto conquistato

fin dall’inizio della conoscenza.
Alzate lieti i calici e brindate
con gioia vera e senza diffidenza,
con forza augurando che sian date
a questi amici più felicità.
Concludo salutando gli invitati,
con un abbraccio pieno d’amistà
e un grosso bacio vada ai festeggiati

 
Indietro

Sei qui: Letteratura A Renzo e Rita