gototopgototop

Salvatore Abbruscato

Sito ufficiale del docente in pensione Dott. Salvatore Abbruscato

recito_rid_cornice

Il teatro secondo Goethe

img_1264708538172_1431img_1264708538172_1431

Vorrei che il palcoscenico fosse sottile

come la corda di un funambolo

affinché nessun inetto

vi ci si arrischiasse sopra...



La comunicazione emozionale PDF Stampa E-mail
Scritto da dal sito internet   
Sabato 27 Febbraio 2016 17:27


LA COMUNICAZIONE EMOZIONALE

  1. comunicazione emozionale si basa sulla costruzione di messaggi volti a suscitare nel destinatario emozioni che lo coinvolgano a livello profondo e non solo cognitivo. Strettamente legata ad essa, è anche la comunicazione sensoriale, ossia quel tipo di comunicazione che si fonda sulla sollecitazione ''strategica'' dei cinque sensi e che è in grado, dunque, di estendere i propri contenuti e le proprie capacità espressive oltre ciò che si può esprimere attraverso lo ''scritto'' ed il ''parlato''.

 Alcuni studi dimostrano che almeno il 70% delle scelte di un individuo avvengono sulla base di elementi soggettivi legati alla propria sensorialità, cioè senza essere filtrate dalla dimensione razionale. Una comunicazione in grado di coinvolgere i cinque sensi ha quindi più forti probabilità di successo e di restare impressa nei clienti/utenti dell'organizzazione che la propone. 

La comunicazione emozionale non solo è più efficace quanto più si lega all'esperienza che gli individui fanno attraverso i propri sensi, ma anche quando fa leva sullo humour, sul sorriso e sulla simpatia. Utilizzare strategie e modalità comunicative che si fondano su aspetti emozionali è uno degli aspetti che si possono tenere presenti nel momento in cui si redige il Piano di comunicazione di un Ente o di un'organizzazione e, in particolar modo, quando in esso si prevede la realizzazione di campagne di comunicazione che vogliano avere un maggior impatto su utenti e cittadini.

 
Indietro

Sei qui: Riflessioni La comunicazione emozionale